Itinerari Provincia

sulle tracce della Via Francigena

Itinerari provincia di Siena

Sulle tracce della Via Francigena

I dintorni di Siena meritano una visita per scoprire l’incanto di queste terre. La bellezza dei borghi e il colore del paesaggio naturale fanno della Toscana una delle più belle regioni d’Italia. Di seguito trovate alcuni suggerimenti per visitare i dintorni di Siena e San Gimignano durante il soggiorno all’Antico Borgo San Lorenzo.

Le torri di San Gimignano

San Gimignano è un borgo medioevale risalente al XII-XIII secolo perfettamente conservato. Patrimonio dell’Unesco dal 1990, la città trasporta i turisti indietro nel tempo grazie all’ambiente caratteristico che racconta la sua antica storia.
Le 14 torri di San Gimignano, segno distintivo del borgo toscano, accompagnano i visitatori alla scoperta di un modo perfettamente conservato. 

La passeggiata per San Gimignano permette di visitare Piazza della Cisterna, dove un tempo si svolgeva il mercato, e Piazza del Duomo dove si affaccia l’Antico Palazzo Comunale. Consigliata anche una visita all’azienda agricola produttrice del vino Vernaccia di San Gimignano.

Asciano e le crete senesi

Le Crete senesi sono la zona a sud-est di Siena, chiamata in questo modo per l’argilla (anche detta “creta”) presente nel terreno. E’ proprio questa argilla che dà alle Crete sensi il suo caratteristico colore azzuro-grigio e quella somiglianza con il paesaggio lunare.
L’itinerario è da fare in auto o in bus e permette di vedere splendidi scorci naturali, oltre ad opere artistiche uniche nel loro genere. 

Percorrendo la strada Lauretana che si trova a Sud di Siena, si attraversa il suggestivo paesaggio delle Crete senesi e si arriva al caratteristico borgo medioevale di Asciano. Qui è possibile degustare prodotti tipici locali per riscoprire il gusto senza tempo della tradizione. Successivamente si consiglia di visitare l’abbazia di Monteoliveto dove è conservato l’incantevole ciclo di affreschi del cinquecento presenti nel Chiostro Maggiore.

Montalcino e Abbazia S.Antimo

Da Montalcino, altura situata a sud di Siena, è possibile avere una vista mozzafiato del paesaggio brullo sottostante.
Montalcino consigliamo la visita della Fortezza trecentesca, uno dei maggiori esempi di architettura militare presente in Toscana, ultimo baluardo della Repubblica senese prima della sua fine avvenuta il 21 aprile del 1555. Meritano una visita anche il Museo Civico e Diocesiano.

Scendendo verso valle consigliamo di visitare la bella abbazia di S.Antimo, dove i monaci si esercitano nell’antica arte del canto gregoriano, all’interno di questo gioiello romanico ben conservato. Per chiudere l’itinerario in bellezza consigliamo una visita alle celebri cantine del Brunello di Montalcino.

I pellegrini della Via Francigena

La Via Francigena è compresa in un gruppo di strade che collegano Roma a diverse città dell’Europa Centrale e Canterbury. La strada ha origini antichissime: una delle prime testimonianze della sua esistenza risale al X secolo, quando il vescovo Sigerico descrisse il suo pellegrinaggio da Roma a Canterbury. Per rivivere le esperienze dei pellegrini consigliamo di partire dal castello fortificato di Monteriggioni. La cinta muraria di questo castello è citata da Dante nella sua Divina Commedia.

All’interno del castello i bambini potranno indossare le armature dei cavalieri per fare un tuffo nel passato.
Da qui consigliamo una visita ad Abbadia Isola, uno dei punti più importanti della via Francigena. Durante il percorso è possibile fermarsi in un piccolo borgo medioevale dove provare la gustosa cucina tradizionale. Come ultima tappa, consigliamo una visita a San Gimignano che proprio grazie ai pellegrini che percorrevano queste strade, ebbe il suo periodo di maggior lustro durante il Duecento.

Pienza e San Quirico d'Orcia

Pienza deve la sua bellezza a Papa Pio II Piccolimini che ne fece un vero tesoro di architettura rinascimentale. Pio II, infatti, nacque a Pienza (al tempo conosciuta con il come di Corsignano) durante l’esilio della sua famiglia.
Per celebrare il suo luogo natale Piccolimini ricostruì gran parte delle strutture del suo umile villaggio.

Pienza si consiglia la visita della bellissima Cattedrale e delle sue eccellenze d’arte senese risalenti al Quattrocento. A poca distanza da Pienza si trova un’azienda agraria dove è possibile scoprire i segreti del celebre pecorino locale.

Da Pienza suggeriamo di raggiungere San Quirico d’Orcia, il caratteristico borgo medioevale, antica tappa di molti pellegrini che percorrevano la via Francigena.